Bussa alla porta!

QUESTA è UNA STORIA fatta di

radici, stoffe e visioni

Cinzia Gazzotti, designer

MI PRESENTO

Sono Cinzia Gazzotti, la mente e le mani di Righe&Pallini

In parte anche mia nonna, l’Ermelinda, radice profonda della mia creatività.

Io, invece, sono nata in montagna, e come i montanari sono basica, un po’ ruvida, testarda, resistente e piena di qualità insospettate. Come un tarassaco, appunto. Come un tarassaco prospero nelle difficoltà, non devo essere coltivata e curata, perché tanto mi aggrappo alla vita – che mi piace davvero moltissimo – con tenacia e irriverenza.

Io sono la mente e le mani di Righe&Pallini, sono anche quella che scrive i contenuti, cura il sito, sceglie le stoffe, inventa, taglia e cuce gli abiti, li impacchetta, li spedisce, cucina, lavora, segue i figli, mangia mandorle salate e beve litri di tè. One woman band, insomma.

LA MIA VISIONE DELLA MODA

Lo stile non dipende dal tipo di corpo che si ha, dall’età, dalla moda o dal giudizio altrui: è importante sentirsi bene nell'abito e sentire che ci rappresenta.

Se gli abiti che indosso non mi fanno sentire “a casa” sono come Charlie Brown (o era Linus?) con le stringhe allacciate troppo strette: non posso respirare. Di conseguenza, a un bel momento, non trovando mai gli abiti che cercavo, ho deciso di produrli da me. Ho iniziato nel giugno 2017, e all’inizio ho cucito per me. Poi, ora, sto provando a vedere se quello che faccio piace anche ad altri. Siete cavie, insomma.
Siccome però in questa pagina dovei presentare me stessa, aggiungo
alcune note di colore locale: mi piace creare con le mani, scegliere la stoffa, vedere che da un’idea nasce qualcosa di concreto che – nel suo piccolo – può migliorare la vita delle donne. 

Mi piace mettermi alla prova, lasciare da parte gli stereotipi e trovare da me quello che mi definisce: creo per mise e sono mise dettagliate fino al calzino, armoniose,  personali e coraggiose.

 

La vita è una sola ma, se osi, una sola sarà abbastanza

libro cartamodelli

LA MIA DIMENSIONE

La macchina da cucire è sempre stata il mio sogno (davvero)!
Sono sempre stata capace con le mani: da piccola mi hanno insegnato a cucire a mano e a ricamare dalle suore (sic); so lavorare all’uncinetto e a maglia, e da giugno 2017:
  • Mi sono formata con corsi online di tecniche di cucito, taglio e modellistica;
  • Ho capito ben presto che quello che volevo fare non era esattamente questo: io lavoro con un approccio più semplice e meno tecnico, anche perché immagino linee libere, un po’ sovversive, che mal si adattano alla sartoria classica;
  • Man mano ho scoperto che adoro la felpa, la maglia e i tessuti stretch, oltre al lino, e sono passata senza esitazioni all’accoppiata tagliacuci/macchina a punto di copertura, (che sono le mie fide scudiere e producono quel tipo di finitura che si sposa perfettamente con le linee dei miei abiti).